Gandharva & Pepè Fiore

I Gandharva - Virginia Nicoli e Igino Giovanni Brunori si sono incontrati nel 2006 uniti dalla stessa passione per la Ricerca Musicale e sul Suono, collegata alla Ricerca Spirituale. Da allora attraverso il Conservatorio, viaggi in India, stage con grandi maestri, e soprattutto con intenso studio, continuano ad approfondire l' Arte del suono. Vivono a Tignale, magnifico altopiano sopra il Lago di Garda, dove cercano di praticare l`Unione tra Arte e Natura attraverso studio musicale, meditazioni e lavoro agricolo. Diplomati in Musica Classica Indiana, strumento Bansuri presso il Conservatorio di Vicenza con il massimo dei voi. Grazie al maestro "Ganga" Gianni Ricchizzi a alla sua Gurukula "Saraswati House"(scuola tradizionale ad Assisi) hann avuto la possibiltà di essere iniziati agli aspetti sottili della musica indiana ed di entrare in contatto con grandi maestri i quali Gundecha Brother, Pandit Ritwik Sanyal e Sayeuddin Dagar. Hanno partecipato a vari seminari di grandi maestri sulla musica indiana tra cui Pandit Hariprasad Chaurasia, Pandit Ritwik Sanyal, Sayeuddin Dagar, Amelia Cuni e Francesca Cassio. Hanno studiato e continuano a studiare tale disciplina musicale in India con i maestri Fratelli Gundecha (Gundecha Brothers) esponenti di di fama internazionale del Dagar Gharana. con Pandit Rajendra Prasanna, esponente del Benares Gharana di Khayal, tra i più noti flautisti indiani. E in Italia, con il grande maestro Gianni Ricchizzi, hanno eseguito vari concerti di musica etnica e indiana classica per associazioni culturali, festival, e locali. Degno il concerto del 25 dicembre 2009 alla Nehru Hall di Bomabay in una originale e unica Druphad Ensamble con i Gundecha Brothers (voce), Nancy Kulkarni (violoncello), Igino Giovanni Brunori (saxello soprano), Virginia Nicoli (flauto traverso) e Sukhad Munde (pakawaj).
 
Pepè Fiore 
Nato a Barletta nel 1957, è dedito da 33 anni allo studio delle tabla. È vissuto in India dal 1978 al 1989, dove ha condotto i maggiori studi dal suo maestro Pandit Badri Maharaj, grande tablista esponente dello stile di Benares. Diplomato in tabla e percussioni alla Benares Hindu University, e master in tabla alla Prayang Sangeet Samiti di Allahabad. Sempre in India ha ricevuto una serie di premi e riconoscimenti come tablista: 1981 presso la Sangit Natak Accademy di Benares primo premio nella sezione Tabla Solo; 1982 presso la Sangit Natak Accademy di Luknow primo premio nella sezione Tabla Solo; 1984 presso la All India Competition ad Allahabad primo premio nella sezione Tabla Solo; e nel 1986 alla Conferenza Nazionale Sursingar Samsad Compettion a Bombay ha ricevuto il titolo di TAL MANY, giungendo primo nella sezione tabla solo e accompagnamento per voce, sitar, e danza
Ha suonato e continua a suonare con alcuni dei maggior esponenti della Musica Classica Indiana. Ha suonato in diverse città italiane con musicisti jazz di fama.
Oggi oltre alla musica classica indiana, suona in varie formazioni di musica World, dove si distingue come virtuoso multi-percussionista.
Vive a Rovereto dove è docente di tabla e multi-percussioni presso il C.D.M di Rovereto.