Paolo Ricci

Paolo Ricci nasce nel 1952. Nel 1976, dopo un lungo viaggio in Oriente, comincia la sua formazione con Yoghi Bhajan, maestro di Kundalini Tantra. Al seguito di questo maestro, vive per quattordici anni la vita degli ashram di Guru Ram Das praticando il sadhana quotidiano del Kundalini yoga e partecipando alle sedute di Tantra Yoga bianco. In quegli anni, insegna Yoga e healing in Europa e negli Stati Uniti, collabora in rapporto diretto con Yoghi Bhajan allo sviluppo del dialogo interreligioso. 
Nel 1992, la necessità di riprendere contatto con lo spirito dell’Occidente, lo porta a dedicarsi, sotto la guida del monaco Giuseppe Dossetti, alla riscoperta e allo studio della tradizione ebraico-cristiana e della meditazione basata sulla lectio divina. 
Nel 2001, riprende l’insegnamento dello yoga, con una nuova consapevolezza della sua applicabilità a una società come la nostra ed elaborando una propria sintesi originale della ricerca spirituale tra Oriente e Occidente. Nello stesso anno, unendo la passione per lo yoga a quella per il vivere/camminare in mezzo alla natura, crea una nuova disciplina a cui dà il nome di Trekking Yoga®, in cui si celebra l’incontro tra uno spirito dinamico e “camminante” tipico dell’Occidente e uno più statico e contemplativo proprio dell’Oriente. 
Negli stessi anni, con il dottor Giulio Cesare Soavi, compie un percorso di psicoanalisi freudiana dedicato tra le altre cose all’indagine di una più profonda comprensione del lavoro di insegnante di Yoga. 
Nel 2011, insieme a Silvia Cappello, Yara Bitetti ed Edoardo Borghese, fonda a Roma la scuola di yoga Le Nuvole.
Per lui lo yoga ha un primario significato di ricerca esistenziale e spirituale. Considera Yoghi Bhajan, il monaco Dossetti e il dottor Soavi come i suoi principali maestri.