Swami Joythimayananda

Swami Joythimayananda nasce il 3 giugno 1941 in Sri Lanka ed è originario del Tamil, nel Sud dell’India. Dal 1960, alla ricerca della Verità, conduce una vita da mendicante e asceta, viaggia per 10 anni in tutta l'India, compiendo pratiche spirituali ed eremitaggi con maestri,in Ashram e case di cura ayurvediche. Tornato in Sri Lanka, esegue la sua Sadhana (pratica spirituale) in solitudine, nella giungla vicino a Kataragama. Nel 1972 costituisce il suo primo Ashram a Kataragama, per insegnare e praticare Yoga e meditazione. Nel 1979 fonda l’istituto “Traditional Therapeutical Studies” a Kalkudah per la cura e la salute del corpo e dello spirito, secondo la visione olistica. Parte in nave come maestro di Yoga, approdando in Germania, Portogallo, Caraibi, Marocco, Colombia, Venezuela, Nuova Zelanda, Nuova Guinea, Australia, Bali, Thailandia, Singapore.
Nel 1985, costretto a lasciare il suo paese, si trasferisce a Genova con la famiglia. Fonda il primo “Centro Joytinat” a cui ne seguiranno altri 18, distribuiti in tutta Italia, Spagna, Svizzera e Germania.
Il 23 Aprile 2003 inaugura l’Ashram Joytinat, a Corinaldo (An), sede del Festival Dolce India, che ospita la Conferenza Internazionale di Ayurveda, e del Festival "La Terra è Sacra".
Nel 2014 realizza una Casa in Terra Cruda con l’associazione americana House Alive! e la collaborazione di ragazzi di 12 nazionalità.
Dal 1986 conduce centinaia di conferenze e seminari sulla filosofia dello Yoga e i principi dell’Ayurveda in Europa e in India.